Il cuore è l’organo motore dell’organismo. Eventuali disfunzioni del cuore vanno prevenute o riparate solo mentre lui è in funzione, perché se si ferma (arresto cardiaco) si può solo tentare di riattivarlo in assoluta immediatezza, e spesso non c’è più niente da fare.

Il cuore è una pompa che spinge il sangue nell’apparato circolatorio facendo in modo che giunga in ogni parte del nostro corpo. Dove non arriva il sangue in modo corretto si hanno delle disfunzioni che possono causare necrosi, lividi, prurito, dolori, ecc., e che possono essere, più o meno, curate; ma se il sangue non arriva al cervello per soli 10 minuti si ha la morte: ecco l’importanza della perfetta funzione di questo organo che spesso trascuriamo.

L’infarto è un grave danno capitato al cuore dovuto all'ostruzione dell'arteria coronaria. In Italia l'infarto è la prima causa di morte. Ciò che bisogna sapere e che SI PUO' PREVENIRE rispettando i FATTORI DI RISCHIO.

Quando il cuore non pulsa in modo corretto può necessitare di un intervento al suo impianto elettrico che lo “azzera” e (il più delle volte) lo fa ripartire nel modo corretto: questa operazione si chiama cardioversione.

Il defibrillatore. La fibrillazione ventricolare è un’aritmia caratterizzata da un “pompaggio” rapidissimo ed irregolare dei ventricoli, che diventano incapaci di generare una contrazione valida e provoca l’arresto cardiaco, ossia un crollo immediato della pressione arteriosa ed il collasso del paziente. Se la fibrillazione ventricolare non viene interrotta immediatamente con un defibrillatore, porta a morte quasi immediata del paziente.

Il pacemaker è un apparecchio che assicura il regolare ritmo del cuore quando questo per qualsivoglia patologia non funziona o non può funzionare regolarmente.

Il cuore è l’organo da tenere particolarmente sotto controllo perché le sue patologie costituiscono mortalità.

Buona abitudine sarebbe effettuare periodicamente il controllo del cuore. Casi particolari vanno valutati singolarmente per coloro che hanno subìto particolari patologie specifiche o che assumono particolari categorie di farmaci.


Il CHECK-UP comprende:

  • Colloquio preconoscitivo (Anamnesi)
  • Visita cardiologica
  • Elettrocardiogramma
  • Ecocardiografia
  • Spirometria (qualora se ne rendesse la necessità)
  • Ossimetria
  • Calcolo del rischio
  • Diagnosi e Referto

SITUAZIONE COMUNE

Purtroppo, oggi muoiono improvvisamente persone adulte per cardiopatie congenite acianogene (malformazione del cuore durante lo sviluppo intrauterino) non diagnosticate, anche in fase del normale svolgimento della vita quotidiana. Questa prevenzione è possibile attraverso l'ECOCARDIO COLOR DOPPLER, esame non invasivo, né doloroso.

Normalmente, a meno che il cuore non versi in uno stato di gravità prioritaria, i tempi di attesa per poter eseguire tutti gli esami sono abbastanza lunghi, per cui possono passare mesi prima che il paziente possa disporre di un quadro sufficientemente completo della sua situazione cardiaca.

La cardiologa HAVELOVA, esegue il CHECK-UP completo del cuore: nel breve tempo di circa un’ora il paziente avrà l’esito completo della salute del suo cuore da esibire al proprio medico di base e per tutti gli usi consentiti dalla legge; basta presentarsi con l'esito degli esami del sangue oppure presentarsi alla visita con gli esami di colesterolo totale, glicemia e trigliceridi effettuati in farmacia.

ATTENZIONE: Nonostante i contenuti del sito siano gestiti e controllati direttamente dalla Cardiologa, si declina ogni responsabilità su qualsiasi iniziativa presa dal visitatore in base alle informazioni fornite in queste pagine senza aver prima consultato il proprio medico o direttamente la Cardiologa HAVELOVA.