NOTIZIE, NOTIZIOLE E CURIOSITA': niente di scientifico, niente di professionale, ma solo ciò che il titolo annuncia, cioè curiosità che hanno per tema il cuore. Perché? Perché spero che ciò possa sensibilizzare più persone possibili verso una vita sana e serena nei confronti di quest'organo motore al cui studio ho dedicato tutta la mia vita. Il cuore è un muscolo: rilassarsi e sorridere è un'ottimo coadiuvante per farlo funzionare bene. Invito tutti, pazienti e non pazienti a inviarmi notizie e curiosità che hanno pertinenza con questo argomento.



SIMILITUDINI

cuore = motore; polmoni = filtro depuratore; apparato neurologico = impianto elettrico; cervello = centralina + scatola guida e volante; scheletro = telaio; occhi = fari; gambe = ruote; ecc.. Tutti gli organi sono essenziali alla funzione complessiva dell’organismo e quindi alla vita, ma il cuore è quello che si muove, quello che batte, quello che si sente, quello che vive, proprio come nell’automobile è il motore.



POSIZIONE DEL CUORE

Sappiamo tutti che la mano sinistra è quella del cuore perché si crede che esso sia situato nella parte sinistra del torace, ma non è così: il cuore è situato esattamente al centro del torace tra i due polmoni, ma lo sentiamo battere a sinistra perché la contrazione avviene nella parte inferiore (ventricolo sinistro) e questa, per la forma caratteristica del cuore, è rivolta un po’ verso sinistra.

IL CUORE E' UNA POMPA

A riposo il cuore pompa da 5 a 6 litri di sangue ogni minuto, mentre durante l'esercizio fisico supera anche i 20 litri al minuto.






SI PUO’ VIVERE A LUNGO UNA VITA NORMALE CON UN CUORE MALATO?

Sono simboli che indicano un ospedale. L'ospedale è una "Officina Autorizzata" per "controlli e riparazioni" di anomalie che causano una qualsivoglia disfunzione del corpo umano. Ci lavorano "Tecnici" abilitati dallo Stato e questo garantisce quella competenza di dovere che tranquillizza il malato. Purtroppo accadono spesso spiacevoli episodi che costano sventure e talvolta la vita al malcapitato. Colpa di una inadeguata preparazione degli addetti? Solo talvolta e involontariamente! Il più delle volte, invece, è perché questi centri autorizzati hanno il potere di fare "girare" troppi soldi a discapito dell'efficienza del proprio lavoro assistenziale.

Per quanto possa sembrare strano, la risposta è SI’. La meravigliosità del corpo umano e di tutti i suoi costituenti è la sua alta capacità di adattamento alle varie circostanze della natura. Nel nostro caso, ad esempio, se si possiede un cuore che non rende come dovrebbe, l’organismo si adatta a quel dato ritmo, pur deficitario, e si comporta di conseguenza. La persona impara a conoscere i suoi limiti e si adegua, pur inconsciamente. E questo può durare per tutta la sua vita, fosse anche di cento anni.

E allora perché il bisogno di conoscere il suo stato di salute? Semplicemente per prevenire! Perché il sapere di avere un cuore deficitario ci previene dal commettere prodezze (o meglio, imprudenze) che potrebbero costare questa unica vita che abbiamo, tipo eccedere nello sport o in un sollevamento pesi o in una corsa o, insomma in un’azione che potrebbe collassare questo muscolo vitale.

.HOME

INDIETRO AVANTI